I BOULDER

Durante la permanenza in Quebrada Rurec il team si è dedicato anche a risistemare un monotiro di diff. 6b+/6c aperto da Pietro nel 2006 sugli strapiombi a dx dell’attacco del Ritorno degli Apu e a pulire svariati boulder di difficoltà comprese tra il 5+ e il 6c nei pressi del campo-base e sulle spianate più a Nord.

***

 

Pacifico Yak

***

Conosco Davide Guarneri da molto tempo, dagli anni in cui ero obiettore di coscienza.

Prima che io partissi per la Valle del Rurec – Perù con la spedizione alpinistica “Arrampicande” ho saputo che lui e la sua famiglia hanno vissuto un’esperienza dolorosissima come può esserlo la morte di un figlio che, dopo aver lottato senza sosta contro una malattia incurabile, si è spento a soli diciotto anni.

Quando mi sono recato nella sala mortuaria per essergli vicino, ho trovato che la famiglia e gli amici avevano appoggiato sul suo feretro alcuni rinvii: sul muro scorrevano immagini di montagna, di escursioni, di arrampicate proiettate in continuazione.

Gabriele amava e rispettava la montagna, l’ambiente, il mondo! Il suo totem (nome che nello scoutismo viene attribuito ad ogni giovane, per esprimerne alcune caratteristiche) era Pacifico Yak. Lo Yak vive prevalentemente nell’altopiano tibetano, è animale molto forte, con grandi polmoni, sopporta fatiche, è mansueto.

A lui dedico questo boulder.

Riccardo Colosio