LA VENDETTA DEGLI APU

 

De Toni, Colosio, Sossi – VI+ e A1 (125 m)

Avvicinamento – Dalla zona prativa alla base di punta Numa puntare a un evidente colatoio sopra strapiombi sul versante opposto (dx orografica) di Quebrada Rurec (avancorpo est dello Shaqsha).

Attacco – Lungo una fessura erbosa a dx di un evidente zona strapiombante

L1 – Salire la fessura strapiombante, a tratti ripulita, tenendosi a sx di una Queñoa De Altura (Polylepis Tomentella) per proseguire, sempre in fessura, fino a una cengia alberata (grande esemplare di Polylepsis sulla sua sx) (VI+ e A1 – 30 m); 7 fori per moltimonti; fr BD 0,50, 0,75; 1, 2, 3,sosta lasciata (De Toni);

L2 – Proseguire verso sx per rampa erbosa a dx della Queñoa fino a un camino con abbondante terra oltre il quale si traversa a sx fino a un terrazzo granitico a dx dell’evidente colatoio obiettivo del tentativo; 1 multimonti (IV – 40 m) (De Toni);

L3 – In discesa e in traverso a sx fino a un primo e a un secondo diedro inclinati a dx; seguire il secondo e rimontare a sx a un terrazzino (VI- – 25 m); fr BD 0.3 e 0.5; sosta lasciata (De Toni);

L4 – A dx e diritti per strapiombo a fessurazioni orizzontali ripulite e rigole intasate di fango pressato; fino a un multimonti con maillon rapide di calata; 6 buchi per Multimonti, fr BD da 0.5 a 3; 1 foro per multimonti fuori linea a dx per errore di tracciato (De Toni).